mercoledì 22 marzo 2017

Ucraina
Ukraine: An invisible humanitarian crisis, reminds Caritas at UN
Caritas Europe
This morning, during the 34th regular session of the United Nations Human Rights Council in Geneva, Caritas delivered a statement concerning the worrying situation in Ukraine. This statement, prepared by our colleagues in Caritas Ukraine, warns about the International community’s low attention for the crisis, despite the grave human rights violations that occur on a daily basis. Containing strong words from Andrij Waskowycz, President of Caritas Ukraine, (...)
Agência Ecclesia
O Papa Francisco convidou hoje as comunidades católicas do mundo a viverem com intensidade a iniciativa ‘24 horas com o Senhor’, que vai ter lugar entre esta quinta e sexta-feira integrada na preparação da Páscoa. Esta quarta-feira, durante a habitual audiência pública com os peregrinos, na Praça de São Pedro, o Papa argentino expressou o “desejo” de que este “momento privilegiado de graça” possa ser “vivido” em todas as dioceses e igrejas como um “encontro alegre com a misericórdia do Pai, que a todos acolhe e perdoa”. (...)
(Antonio Pelayo) Ancor prima di essere eletto Papa, Giovanni Battista Montini era stato inserito nella lista dei “nemici ufficiali” del regime di Franco. Gli veniva rimproverato di aver inviato, quando era arcivescovo di Milano, il 3 ottobre 1962, un telegramma al Generalissimo, in cui gli chiedeva un atto di clemenza per il giovane libertario catalano Jordi Conill (non c’è alcun nesso con il comunista Julián Grimau, ucciso sei mesi dopo). La campagna di denigrazione contro il cardinale di Milano raggiunse livelli di paranoia politica.
Zenit
(Anne Kurian) Remédier à « la plus grande tragédie depuis la deuxième Guerre mondiale ». Le pape François a une nouvelle fois lancé un appel en faveur de l’accueil et de l’intégration des réfugiés, lors de l’audience générale du 22 mars 2017. Au terme de la rencontre hebdomadaire place Saint-Pierre, le pape a salué en italien les participants à la réunion des directeurs de la Fondation Migrantes : « Je les encourage à continuer dans l’engagement pour l’accueil et l’hospitalité des réfugiés », a-t-il déclaré. (...)
Italia
(Damiano Serpi - ©copyright) Terrorismo. Chi non ne ha paura ? Tutti, in un modo o nell’altro, siamo condizionati nel nostro portare avanti la vita di ogni giorno dalla paura di un terrorismo che si è dimostrato così violento, radicato e spregiudicato da abbattere ogni barriera che eravamo convinti potesse sufficientemente proteggerci da ogni rischio. La realtà, invece, ci ha dimostrato che siamo vulnerabili, impreparati, poco coesi e incapaci di convivere con ciò che non riusciamo a dominare o catalogare a priori.
Questo ha generato e genera tante paure. La paura di non essere tranquilli a casa nostra o mentre si viaggia, la paura di essere sempre nel mirino di cattive persone che, simili a noi in tutto, tramano nell’ombra per farci del male, la paura del vicino “diverso” che non abbiamo mai capito o voluto conoscere, la paura di una società globale che ha fatto della mobilità estrema e della comunicazione immediata i suoi più ricercati paradigmi.
Radio Vaticana
(Luca Collodi) Sabato 25 marzo Papa Francesco sarà a Milano. Subito dopo l’arrivo in aereo a Linate visiterà la periferia sud della città. Alle 10 in Duomo incontrerà i sacerdoti ed i consacrati. Reciterà l’Angelus e benedirà i fedeli in piazza. Poi il pranzo con gli ospiti del carcere di San Vittore. Alle 15 la messa al parco di Monza e alle 17.30 l’incontro con i giovani allo stadio Meazza di Milano. Per rientrare in serata a Roma. Ma quale città incontrerà Papa Francesco? Luca Collodi ne ha parlato con Giuseppe Sala, sindaco di Milano: (...)
La Razón
El Papa Francisco afirmó hoy que la emergencia de los refugiados y de la inmigración es la "tragedia más grande después de la II Guerra Mundial", durante la audiencia general celebrada en la Plaza de San Pedro. Jorge Bergoglio saludó tras celebrar la audiencia a miembros de la Fundación "Migrantes" y les animó a continuar su empeño "para dar acogida y hospitalidad a los refugiados e inmigrantes teniendo en cuenta los derechos y los deberes recíprocos de quien acoge y quien es acogido". (...)
Regno Unito
Attacco Londra: vescovi inglesi, “le nostre preghiere per tutti coloro che sono stati colpiti”
SIR
“I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con tutti coloro che sono stati  colpiti nell’incidente di Westminster questo pomeriggio”. È la primissima reazione dei vescovi di Inghilterra e Galles all’attacco di questo pomeriggio a Londra alla sede del Parlamento britannico, a Westminster. I vescovi – spiegano da Westminster – stanno attendendo maggiori informazioni da parte delle forze dell’ordine per capire meglio (...) 
sardegnalive.net
Omaggio voluto dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio. Venti quintali di ramoscelli d’olivo sardi arriveranno in Piazza San Pietro a Roma e saranno offerti in omaggio ai 120.000 fedeli che assisteranno alla Santa Messa della Domenica delle Palme, presieduta dal Santo Padre. Uno straordinario omaggio voluto dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio che l’anno scorso era stato donato dalle Città dell’Olio della Liguria. Un passaggio di testimone che il prossimo 9 aprile vedrà protagoniste le 27 Città dell’Olio della Sardegna di cui fanno parte anche le Camere di Commercio di Cagliari e Sassari. Dalle valli di Lanaitto  (...)
Regno Unito
‘The Pope said I could be re-elected’: an interview with Fra’ Matthew Festing
Catholic Herald
(Dan Hitchens) The former leader of the Knights of Malta speaks out for the first time since the Pope asked for his resignation -- In many ways, says Fra’ Matthew Festing, it’s a relief not to be His Most Eminent Highness the Prince and Grand Master of the Knights of Malta. Overseeing the order’s aid work around the world was rewarding, he says, but “you’re dealing with utterly silly minutiae all the time, rivalries and difficulties and unpleasantnesses.” (...)
(M. Chiara Biagioni) Intervista esclusiva con il presidente della Comece (Commissione delle Conferenze episcopali della Comunità europea) - "L’Unione europea si trova in una crisi profonda ed è bene che gli Stati e i popoli europei sappiano che fondamentalmente la strada comune è la migliore. Ma occorre anche verificare concretamente se gli Stati siano anche pronti a trarne le conseguenze". A 60 anni dai Trattati di Roma, il cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca e della Comece, traccia in questa intervista esclusiva al Sir tutte le ragioni per credere ancora oggi nel progetto europeo. I populismi - avverte il cardinale - conducono ad "un vicolo cieco" e sulle migrazioni afferma: "Aiutare i più deboli deve essere sempre la nostra priorità" (...)
Vaticano
Mercoledì 22 marzo: giornata del Papa
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Nomina
*** L'Udienza generale di Papa Francesco
- "Chi sperimenta nella propria vita l’amore fedele di Dio e la sua consolazione è in grado, anzi, in dovere di stare vicino ai fratelli più deboli e farsi carico delle loro fragilità"
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Già da alcune settimane l’Apostolo Paolo ci sta aiutando a comprendere meglio in che cosa consiste la speranza cristiana. Oggi lo fa accostandola a due atteggiamenti quanto mai importanti per la nostra vita e la nostra esperienza di fede: la «perseveranza» e la «consolazione» (vv. 4.5). Nel passo della Lettera ai Romani che abbiamo appena ascoltato vengono citate due volte: prima in riferimento alle Scritture e poi a Dio stesso. Qual è il loro significato più profondo, più vero? E in che modo fanno luce sulla realtà della speranza?

Gerusalemme
Inauguration Holy Sepulcher Aedicule. Address of the Apostolic Administrator, Pierbattista Pizzaballa (Latin Patriarchate)
LPJ
You Holiness, Your Beatitudes, Most Reverend Father, Your Excellences, distinguished guests,  dear Friends. It is with great joy and honor that I join  His Beatitude the (Greek Orthodox) Patriarch of Jerusalem,  His Paternity and His Beatitude the Armenian Patriarch in this celebration of the re - opening of the Holy Tomb of our Savior.(...)
Vatican Insider
In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, l'organismo rilancia l’attenzione su siccità e crisi alimentare che colpiscono milioni persone nel Continente nero. Mentre si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, continuano incessanti gli appelli delle agenzie internazionali e delle Chiese africane per la gravissima crisi alimentare che sta investendo diversi paesi del continente a causa di conflitti localizzati, siccità e volatilità dei prezzi del cibo. Dopo il Sud Sudan anche in Somalia è stato dichiarato lo stato di carestia, (...)
La Croix
(Céline Hoyeau) Alors que la diffusion le 21 mars, sur France 2, d’un documentaire mettant en cause la gestion par l’Église catholique de prêtres pédophiles a suscité une polémique, l’épiscopat français n’est pas resté immobile depuis vingt ans, même si les changements de culture sont encore lents. Qu’a fait l’Église de France pour lutter contre la pédophilie ? L’Église de France s’est longtemps félicitée d’être en avance en matière de lutte contre la pédophilie. De fait, dès octobre 1998, Marie-Jo Thiel, médecin et professeur d’éthique à l’université de Strasbourg, soulève la question dans un article de la revue Documents Épiscopat. (...)
Gerusalemme
Gerusalemme, il Sepolcro ritrovato rilancia l'unità dei cristiani
Vatican Insider

(Giorgio Bernardelli) Col patriarca Bartolomeo e il premier greco Tzipras la cerimonia al termine dei restauri dell'edicola venerata come il luogo della Resurrezione di Gesù. La proposta degli armeni: «Anche anglicani e luterani possano celebrare qui» (...) 
Africa
Meet the bishop who’s the living memory of the African church
Crux
(John L. Allen Jr.) Bishop Tharcisse Tshibangu, now 80, served as Africa's lone theological expert at the Second Vatican Council, and he's given his life to the quest for an African Catholic theology that's both authentically universal but also authentically, and vibrantly, African. -- Probably no one person can reasonably be said to embody the soul of the Church on an entire continent, but Bishop Tharcisse Tshibangu of the Democratic Republic of Congo (...)
Italia
La sfida di don Tonino: «Metterò le telecamere nel santuario dei clan»
Corriere della Sera
«Con quelle scritte sui muri hanno fatto un autogol. In questa terra, dove le forze dell’ordine sono spesso denigrate, non è facile vedere tanti giovani gridare: siamo tutti sbirri». Confuso tra la folla che sfilava ieri per le vie di Locri anche don Tonino Sarraco. Un uomo mite che del basso profilo ha fatto uno stile di vita. «Non sono un prete antimafia — ripete — ma solo un prete». (...)
Vaticano
Lutero, un convegno in Vaticano per capire la Riforma e il “dramma” di un uomo
Vatican Insider
(Salvatore Cernuzio) Dal 29 al 31 marzo, a Roma, l’incontro organizzato dal Pontificio Comitato di Scienze storiche Padre Ardura: «Dopo cinque secoli di lontananza, lo sguardo è cambiato» -- Papa Francesco vuole «riabilitare» la figura di Lutero? «Non lo so. So però che Lutero è stato percepito nei secoli del passato come l’incarnazione del diavolo, (...)
Diocesi di Milano
Sabato 25 marzo l’arrivo di Papa Francesco a Milano, in occasione della sua Visita pastorale alle terre ambrosiane, è previsto per le ore 8.00. Su desiderio dell’Arcivescovo di Milano, Angelo Scola, quando il Pontefice scenderà dall’aereo all’aeroporto di Linate, verrà accolto dal “coro” delle campane di tutta la Diocesi che suoneranno contemporaneamente.
Tutte le campane delle migliaia di chiese appartenenti alle 1.107 parrocchie della Diocesi di Milano suoneranno insieme a festa per dare un benvenuto corale al Santo Padre che trascorrerà l’intera giornata a Milano e si recherà a Monza per la Celebrazione eucaristica.
Vatican Insider
(Iacopo Scaramuzzi) All’udienza generale Francesco fa appello per l’acqua «bene di tutti» e incoraggia Migrantes: «Quella dei rifugiati è la tragedia più grande dopo la Seconda Guerra mondiale». Non ci sono persone forti di «serie A» e persone deboli di «serie B», perché «chi sperimenta nella propria vita l’amore fedele di Dio e la sua consolazione è in grado, anzi, in dovere di stare vicino ai fratelli più deboli e farsi carico delle loro fragilità, senza «autocompiacimento» o «presunzione»: lo ha detto il Papa nel corso (...)
Sud Sudan
Pope's mooted October visit to South Sudan could bring peace if war-makers listen, says bishop
The Tablet
(Christopher Lamb) 'One thing is clear for about the South Sudanese leadership: economic power is at the base of all these quarrels,' says bishop -- The crisis in South Sudan is being fuelled by its leader's tribal alliances and attachment to power, a bishop from the country has said while revealing that a visit from Pope Francis and the Archbishop of Canterbury could happen in October. (...) 
Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
(Luis Badilla - Francesco Gagliano - ©copyright) Come è ben noto Papa Francesco ha introdotto numerose e importanti novità che incidono positivamente nella qualità del suo ministero petrino. In passato ci siamo occupati del rapporto del Papa con i Nunzi Apostolici, che riceve sempre e con i quali si intrattiene a lungo per approfondire le sue conoscenze sul paese e sulla Chiesa dove il diplomatico svolge il suo servizio. Ora Francesco, da qualche settimana, ha introdotto un’altra importante innovazione: ha modificato in maniera significativa i suoi incontri con i vescovi che arrivano in Vaticano per la quinquennale Visita ad limina. Fino a poco tempo fa il modello collaudato aveva decenni di vita: incontro del Papa con tutti i membri dell’Episcopato, discorso del Pontefice e infine breve momento conviviale con fotografie.
(a cura Redazione "Il sismografo")
Papa Francesco in diverse occasioni ha espresso il suo pensiero sull'Europa, sull'Unione Europea e sul presente il futuro dei popoli europei. In particolare molte delle sue riflessioni si possono leggere nelle tre Allocuzioni che riportiamo sotto e che offrono una visione organica e articolata del suo magistero.
1) Discorso al Parlamento Europeo (Strasburgo, Francia, Martedì, 25 novembre 2014
Testo
2) Discorso al Consiglio d'Europa (Strasburgo, Francia, Martedì, 25 novembre 2014)
Testo
3) Discorso del Papa in occasione del conferimento del Premio Carlo Magno (Vaticano, Sala Regia, Venerdì, 6 maggio 2016)
Testo
Agência Ecclesia
O Papa associou-se hoje no Vaticano à celebração do Dia Mundial da Água, apelando ao respeito por um bem que é “de todos”. “Precisamente hoje, celebra-se o Dia Mundial da Água, instituída há 25 anos pelas Nações Unidas, enquanto ontem decorria o Dia Mundial das Florestas”, recordou. Francisco falava durante a audiência pública semanal, na Praça de São Pedro, tendo saudado os participantes num congresso sobre a gestão (...)
Vaticano
Messaggio del Cardinale Leonardo Sandri Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali alla cerimonia di conclusione dei lavori di restauro dell’Edicola del Santo Sepolcro
Congr. Chiese Orientali
Questa mattina si è svolta a Gerusalemme la cerimonia ecumenica per l'inaugurazione dei restauri dell'Edicola del Santo Sepolcro.
Per parte cattolica, dopo gli interventi del Rev.mo Padre Custode di Terra Santa e Guardiano del Monte Sion, fr. Francesco Patton OFM, hanno preso la parola S.E. Mons. Pierbattista Pizzaballa, Arcivescovo Amministratore Apostolico del Patriarcato di Gerusalemme dei Latini, e S.E. Mons. Giuseppe Lazzarotto, Delegato Apostolico a Gerusalemme, il quale ha dato lettura del Messaggio inviato per l'occasione dal Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali. Di seguito il testo italiano.

Vaticano
How the church is combatting sexual abuse: an interview with Jesuit Hans Zollner
America
(Gerard O'Connell) “The impression that Pope Francis is not hard enough on perpetrators is wrong. The general line of judgment and sentence has not changed,” Hans Zollner, S.J., president of the Centre for Child Protection at the Pontifical Gregorian University in Rome, told America in this interview in which he explains what the pope and the Pontifical Commission for the Protection of Minors (PCPM) are doing to combat child abuse and ensure the protection of children in church institutions worldwide. (...)
Vatican Insider
(Hubertus Blaumeiser) La rivista dei Focolari Gen's ricorda l'arcivescovo emerito di Praga con un editoriale scritto da chi era al suo fianco in ospedale nelle settimane prima della morte. Sono stato a Praga a visitare il cardinale Miloslav Vlk, quasi 85enne, seriamente malato. È da 25 anni che ci lega un rapporto profondo, di quelli che si stabiliscono quando alla base c’è il Vangelo vissuto. L’ho trovato indebolito ma sereno, seguito con attenzione dai medici. Subito si è instaurato fra noi un colloquio di grande confidenza, una sua comunione di “anima” come a ondate, con qualche pausa di silenzio (...)
Regno Unito
Londra, spari all'esterno di Westminster. Feriti, agente pugnalato. Media: ucciso presunto assalitore
Repubblica
Poco prima delle 16 ora italiana, sono stati avvertiti colpi d'arma da fuoco, all'esterno della Camera dei Comuni. Il Parlamento è stato sigillato, la seduta sospesa. Secondo quanto affermato da un commesso parlamentare alla Reuters, due persone ferite sono state trattate oltre i cancelli che immettono nella sede istituzionale, ma testimoni parlano di almeno una decina di feriti su Westminster Bridge, travolte da un'auto. Da fonti parlamentari, un presunto assalitore è stato colpito dagli agenti. Secondo Sky News, l'uomo è morto. Per effetto dell'allarme a Westminster, anche al Palazzo Chigi e al Senato sono scattate le misure d'emergenza. (...)
Italia
XXV Giornata dei Missionari Martiri: “Non abbiate paura”
Fides
“ ‘Non abbiate paura’ è l’invito che compare ad ogni teofania ed è la frase che più ripete Gesù Risorto tutte le volte che si mostra ai suoi discepoli. Un invito che aiuta ad affrontare momenti bui, difficili, di persecuzione, sapendo che il Signore è sempre accanto ad ognuno di noi… E dovendo immaginare la vita di un martire nei momenti prima del proprio martirio, (...)
Libano
Il Sinodo della Chiesa siro-ortodossa sospende a divinis due dei suoi vescovi
Fides
La crisi interna emersa in seno alla Chiesa siro ortodossa, dopo le accuse di “tradimento della fede” rivolte da sei Metropoliti contro il Patriarca Mor Ignatius Aphrem II, ha provocato per ora la sospensione a divinis di due dei Vescovi, mentre per gli altri quattro è stato proposto di sottoscrivere entro il trenta aprile una lettera di scuse e di pentimento per le loro scelte compiute (...)
Italia
Milano, ecco perché il Papa inizia dalla periferia
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) «La realtà si vede meglio dalla periferia che dal centro», aveva detto Francesco in un’intervista rilasciata a un bollettino parrocchiale di Villa la Càrcova, baraccopoli alla periferia di Buenos Aires: «Normalmente noi ci muoviamo in spazi che in un modo o nell’altro controlliamo. Questo è il centro. Nella misura in cui usciamo dal centro e ci allontaniamo da esso, scopriamo più cose». Che vi sia questa consapevolezza dietro molte scelte del Papa lo si comprende guardando le mete dei suoi viaggi e i programmi delle sue trasferte. (...)
Zenit
(Marina Droujinina) Le président de la République des Fidji, M. Jioji Konousi Konrote, 69 ans, sera reçu par le pape François le vendredi 24 mars 2017, à 10h45. Il s’agit de la première rencontre du président de ce pays avec le pape au Vatican. Le major-général Jioji Konousi Konrote, militaire, diplomate et homme politique fidjien, est président de la République depuis le 12 novembre 2015.  Il a été commandant de la Force intérimaire des Nations unies au Liban et secrétaire général adjoint des Nations unies de 1997 à 1999. (...)
Svizzera
Bartolomeo a Chambésy e a Taizé
L'Osservatore Romano
«Una visita eccezionale»: così la comunità ecumenica di Taizé annuncia che poco dopo Pasqua, per la prima volta, ospiterà il patriarca ecumenico Bartolomeo, arcivescovo di Costantinopoli.
La guida spirituale ortodossa si recherà presso la comunità della Borgogna per alcune ore martedì 25 aprile. Sarà la tappa (francese) conclusiva della visita pastorale che Bartolomeo compirà in Svizzera, a partire da sabato 22, in occasione delle celebrazioni per i cinquant’anni del centro ortodosso di Chambésy, istituzione legata al patriarcato che ha tra i suoi compiti principali proprio quello di promuovere lo spirito ecumenico e facilitare i contatti tra le Chiese ortodosse locali e le altre Chiese e confessioni cristiane.
«Non è solo un dono per la Terra santa, è un dono per il mondo intero»: Teofilo III, patriarca ortodosso di Gerusalemme, ha sintetizzato così l’importanza di un evento che questa mattina ha radunato nella basilica del Santo Sepolcro una folla di fedeli insieme alle autorità civili e ai rappresentanti delle diverse comunità cristiane. Un rito ecumenico ha infatti suggellato la conclusione della prima fase dei lavori di consolidamento e restauro dell’edicola della tomba di Gesù. Lavori durati dieci mesi e resi possibili grazie al fondamentale accordo raggiunto tra cattolici, greco-ortodossi e armeno apostolici.
Rwanda
«Grâce au pape François, on assiste à une réconciliation entre le Rwanda et l’Eglise catholique»
Le Monde - Afrique
(Cyril Bensimon) Le journaliste Christian Terras décrypte l’avancée que représente la demande de pardon du pontife «pour l’Eglise et ses membres» impliqués dans le génocide de 1994. -- «Un nouveau chapitre» s’est ouvert dans les relations entre l’Eglise catholique et le Rwanda. C’est ainsi que Paul Kagamé a salué sa rencontre, lundi 20 mars, au Vatican, avec le pape François. (...)
Italia
I ragazzi della Populorum progressio
L'Osservatore Romano
(Giacomo Scanzi) In quei primi giorni di primavera del 1967, molti di noi stavano pensando già agli esami di terza media. Scuola e oratorio scandivano i giorni. E all’oratorio, catechismo e pallone. I più grandi, quelli che avevano già un principio di barba e un eskimo da ostentare, lentamente abbandonavano il campo. Più del catechismo e del calcio potevano il cinema, la musica, qualche lettura, la prima ragazza, il possesso di un motorino e, dunque, la libertà di movimento.
L'Osservatore Romano
(Gianpaolo Romanato) Furono i quindici anni di pontificato di Paolo VI ad aprire le porte del cardinalato alle nuove Chiese d’Africa, Asia e Oceania. Quando morì Giovanni Battista Montini, infatti — il 6 agosto 1978 — i cardinali aventi diritto al voto (entrò allora in vigore per la prima volta la norma che escludeva gli ultraottantenni) erano 114, con una rappresentanza delle nuove Chiese di 26 cardinali, molto più alta rispetto ai conclavi precedenti: 13 africani, 9 asiatici e 4 giunti dall’Oceania. Finalmente una presenza consistente, in grado di farsi sentire e di condizionare l’elezione.
Italia
Tratta: le religiose con le donne in attesa di rimpatrio nell’ex Cie di Ponte Galeria. “Emergenza terribile”
Sir
(Patrizia Caiffa) Sono migliaia e migliaia le donne che arrivano in Italia con gli sbarchi, inviate dai trafficanti per soddisfare la crescente domanda di prostituzione. Ma l’accoglienza è in tilt, perfino quella delle religiose che lottano contro la tratta. “Stiamo vivendo un’emergenza terribile. Non abbiamo più posti liberi nelle nostre case di accoglienza, dobbiamo creare una rete tra realtà ecclesiali per sostenere queste donne”: è il grido di allarme e la richiesta di aiuto di suor Eugenia Bonetti, la religiosa da anni in prima linea nella lotta alla tratta a scopo di sfruttamento sessuale, fondatrice dell’associazione “Slaves no more“. (...)
Vaticano
Un urto dirompente
L'Osservatore Romano
(Roberto Pertici) L’enciclica Populorum progressio, che porta la data del 26 marzo 1967, Pasqua di Risurrezione, è uno dei testi più significativi ed emblematici degli anni sessanta del secolo scorso: in una linea di sostanziale continuità con alcuni importanti testi conciliari (la costituzione Gaudium et spes sui rapporti fra la Chiesa e il mondo contemporaneo) e con interventi dello stesso Paolo VI (dalla prima enciclica Ecclesiam suam tutta incentrata sul tema del “dialogo” al discorso alle Nazioni Unite del 4 ottobre 1965).
L'Osservatore Romano
Se è vero che Paolo VI è un Papa lontano nel tempo e di fatto dimenticato, altrettanto vale per uno dei suoi documenti più caratteristici, l’enciclica Populorum progressio sullo sviluppo dei popoli. Pubblicato mezzo secolo fa, il testo porta la data del 26 marzo 1967, giorno di Pasqua, e suscitò nel mondo un enorme clamore, pari solo ai contrasti che avrebbe sollevato un anno e mezzo dopo l’Humanae vitae per il controllo naturale delle nascite. E non a caso proprio su questi due documenti tornò con accenti particolari Montini nel solenne bilancio del pontificato tenuto il 29 giugno 1978, quando «il corso naturale della nostra vita volge al tramonto», disse il Pontefice che si sarebbe spento quasi all’improvviso quaranta giorni più tardi.
Patriarcato Ecumenico
Papa Francesco e Patriarca Bartolomeo - Santo Sepolcro (2014)
Your Beatitude Patriarch Theophilos of the Sacred City of Jerusalem, with Your venerable surrounding Hierarchy and the entire Brotherhood of the Holy Sepulcher that guards the most holy sites of this ancient Patriarchate of Mount Zion, together with His Beatitude the Armenian Patriarch and the Most Reverend Latin Custodian in Jerusalem, the representatives of the Roman Catholic Church in attendance to share in this celebration, and all the pious pilgrims present at this historic moment,
Your Excellency the Prime Minister of Greece,
Your Excellencies the representatives of the Kingdom of Jordan, the State of Israel and the Palestinian Authority,
Precious people of God and all who dwell here in Jerusalem,
Stati Uniti
Living as a People of God in Unsettled Times. A pastoral reflection from the Administrative Committee of the United States Conference of Catholic Bishops
USCCB
The U.S. Conference of Catholic Bishops Administrative Committee has issued the following pastoral reflection in solidarity with those who have been forced to flee their homes due to violence, conflict or fear in their native lands. In the statement, the bishops encourage each of us to do what we can to accompany migrants and refugees who seek a better life in the United States.  (...)
Venezuela
Card. Porras: En Venezuela se desvirtuó el significado del diálogo
Aica
El cardenal Baltazar Porras, arzobispo de Mérida, aseguró que en Venezuela se desvirtuó el significado del diálogo, y cuestionó que tanto el gobierno de Nicolás Maduro como la oposición en el país no hayan escuchado las exhortaciones del Vaticano a un encuentro sincero entre las partes. “Aquí no hay reconocimiento de la Asamblea Nacional sino más bien una continua descalificación (...)
Francia
La prensa francesa cuestiona el papel del Papa en un sonado caso de pedofilia
rfi
Jorge Bergoglio intentó influenciar a un juez encargado de examinar la apelación de sacerdote pedófilo Julio César Grassi, revela el sitio de investigación francés Médiapart. El Papa, entrevistado por la televisión francesa, negó rotundamente esta versión. El sacerdote católico Julio César Grassi (60 años) deberá purgar 15 años de cárcel por abuso sexual de un menor en la Fundación Felices los Niños que presidía, confirmó el martes la Corte Suprema de Argentina en su sitio web.(...)
Argentina
Por teléfono, el Papa saludó a catequistas del gran Buenos Aires
Valores Religiosos
Más de 600 maestros de religión de San Justo estaban reunidos cuando monseñor Eduardo García los llamó por teléfono. Pero no estaba solo. "Recen por cada uno de los chicos, ese es el secreto", aconsejó la voz de Francisco. -- Quien fuera su obispo auxiliar en Buenos Aires por varios años lo estaba visitando en Santa Marta el sábado por la tarde, vísperas de la Festividad de San José, un santo a quien Bergoglio tenía siempre en Buenos Aires y a quien le sigue confiando sus preocupaciones en Roma: “Quiero mucho a San José porque es un hombre fuerte y de silencio”, suele confesar. Mientras Francisco recibía a monseñor Eduardo García en Roma, (...)
Nepal
Elezioni locali: i cattolici nepalesi invitano ad una partecipazione pacifica
AsiaNews
(Christopher Sharma) Le prossime elezioni, le prime in 19 anni, hanno suscitato grandi aspettative e numerose tensioni. I partiti madhesi protestano: cambiare la Costituzione prima del voto. I partiti nepalesi pro monarchia indù, incoraggiati dalle vittorie in India, spingono per un Nepal induista e monarchico. Il governo difende la laicità del Paese. (...)
Italia
«Guardare in basso per ritrovarsi. Ecco cosa chiede il Papa a Milano»
Corriere della Sera
(Elisabetta Soglio) C'è un aspetto fondamentale, nella prossima visita di papa Francesco a Milano: «Il pontefice non va nelle periferie solo per tenerezza o compassione o per sostegno caritativo. La sua è una scelta simbolica per stimolare il mondo politico, economico e culturale della città». Il cardinale Gianfranco Ravasi da dieci anni non è più a Milano: lui che qui è nato e cresciuto (tra Merate e Osnago, provincia di Lecco), è stato tra i collaboratori più stretti di Carlo Maria Martini, ha tra l' altro guidato la Biblioteca Ambrosiana, nel 2007 è stato trasferito a Roma dove oggi presiede il Pontificio consiglio della cultura. Ma conosce bene la città «che sento molto mia e trovo ancora più interessante, oggi che non vi risiedo» e dà grande importanza all' arrivo del Papa.
America
Catholic, indigenous ask Inter-American commission to protect land rights
CNS - NC Reporter
Catholic leaders are calling for governments to protect the territorial rights of indigenous people suffering eviction from their lands and pollution of their water because of mining and oil operations in the Amazon basin. Testifying before the Inter-American Commission on Human Rights here March 17, indigenous and church representatives from Ecuador, Peru and Brazil  (...)
Irlanda del Nord
Morto McGuinness, Nord Irlanda fra sentimenti contrastanti
Riforma.it
(Claudio Geymonat) Figura contraddittoria, da leader dell’Ira a architetto della pace. Un’eredità di peso in un paese diviso -- Con la morte ieri a Belfast a 66 anni di Martin McGuinness si può senz’altro dire, con un pò di retorica, che in qualche maniera in Nord Irlanda si chiude un’epoca. (...)